Con sentenza n. 4354 dell’8 maggio 2019, il Tribunale di Roma ha affermato che le rinunce firmate dai lavoratori in sede sindacale sono impugnabili, nel termine ordinario di 6 mesi, se il contratto collettivo di riferimento non disciplina l’istituto della conciliazione. Le conciliazioni sono, altresì, impugnabili se il rappresentante sindacale che sottoscrive il verbale non fornisce effettiva assistenza al lavoratore, spiegando in maniera approfondita le conseguenze delle rinunce.

La sentenza, pur riferendosi ad un rapporto subordinato, richiamando gli articoli 2113 c.c. e 412 ter c.p.c. (applicabili anche ai contratti di agenzia) sottolinea che le norme attribuiscono valenza di conciliazioni in sede sindacale solo alle conciliazioni che avvengono con le modalità procedurali previste dai contratti collettivi e in particolare da quelli sottoscritti dalle associazioni sindacali maggiormente rappresentative, di cui FNAARC fa parte. Pertanto, il regime di inoppugnabilità concerne le sole conciliazioni sindacali espletate nelle sedi protette e con le modalità previste dai contratti collettivi sottoscritti dalle associazioni sindacali maggiormente rappresentative.

Tale principio era stato già chiarito dal Ministero del Lavoro che, con nota del 16 marzo 2016 n. 37/5199, aveva dato indicazioni ai propri Ispettorati Territoriali di verificare, anche con riferimento al contratto di agenzia, che le organizzazioni sindacali che effettuano il deposito dei verbali di conciliazione abbiano il requisito della maggiore rappresentatività ed abbiano rispettato le procedure previste dalla Contrattazione Collettiva (nonché, evidentemente, dagli Accordi Economici Collettivi).

Con questa sentenza si conferma ulteriormente l’importanza del ruolo riconosciuto a FNAARC, quale Organizzazione sindacale maggiormente rappresentativa per gli agenti di commercio, nell’espletamento delle procedure di conciliazione.

Segnaliamo quindi che presso la Segreteria del Gruppo F.N.A.A.R.C. della provincia di Treviso è stata istituita, ai sensi dell’art. 20 dell’Accordo Economico Collettivo settore commercio del 16 febbraio 2009, la Commissione Paritetica Territoriale di Conciliazione, dinanzi alla quale gli agenti di commercio e le aziende mandanti possono sottoscrivere validi ed inoppugnabili accordi di conciliazione.

Per informazioni su modalità e procedure di conciliazione contattare la sede FNAARC della provincia di Treviso.